Esperti in diritto sanitario - Diritti del Lavoro Pubblico

Lineamenti di Diritto del Lavoro Pubblico

Autore: Nicola Gasparro

Editore: Cacucci, Bari, 2012.


Il presente saggio offre una trattazione immediata ed esaustiva dei vari profili che caratterizzano il diritto del lavoro pubblico.

Invero, il volume auspica di ricondurre a sistema una disciplina caotica, complessa e in continuo mutamento, tentando di dare organicità a una legislazione che, di fatto, è quella più sottoposta alle frenetiche sollecitazioni politiche, in virtù delle spinte economiche e sociali nei confronti di un welfare sempre più condizionato dalla spirale del debito pubblico.

L’odierno studio può annoverarsi, rebus sic stantibus, nell’ambito del diritto del lavoro nei confronti della quale materia non mancherà di porre in rilievo taluni profili specialistici, ma da cui derivano i canoni semantici e di ordine generale.

Tale rilievo assurge a rappresentazione dell’esatto argine da conferire all’opera che, pensata come Lineamenti di “diritto del lavoro pubblico”, vuole solo contribuire a dare una visione della materia completa, ma nel contempo circoscritta a quelli che possono definirsi i rilievi ermeneutici e i principi di carattere sostanziale.

Una siffatta prospettazione si prefigge di mettere lo studente, ovvero gli attori protagonisti del sistema (amministratori pubblici, dirigenti, funzionari, operatori sindacali), in grado di cogliere ogni elemento della materia, attraverso un approccio di sintesi, ma nel contempo esaustivo.

In particolare, l’opera si apre con una ricostruzione del quadro generale del diritto del lavoro pubblico, esaminandone la genesi, l’evoluzione normativa, i principi generali, le fonti, i soggetti, la contrattazione collettiva e le relazioni sindacali, per poi passare ad approfondire gli specifici aspetti concernenti il rapporto di lavoro nei suoi molteplici profili (costituzione, struttura,  retribuzione, vicende, tutele e nuove forme del lavoro), soffermandosi, altresì, su aspetti molto attuali quali la mobilità, la sicurezza, lo stress da lavoro correlato e il mobbing.

Di poi, l’autore dedica particolare cura e attenzione alla tematica delle responsabilità e dei procedimenti disciplinari, nonché del ruolo della dirigenza e della sua evoluzione alla luce degli interventi normativi del 2009.

Gli ultimi due capitoli sono dedicati, infine, alle cause di cessazione del rapporto di lavoro e alla giurisdizione.

L’opera, inoltre, offre un testo completamente aggiornato alle ultimissime riforme che hanno interessato il settore, quali la manovra economica del 2011 - contenuta nel D.L. n. 98, convertito in L. n. 111/2011 - che incide pesantemente sul costo del lavoro pubblico con tagli alla spesa per il pubblico impiego, prevedendo, dunque, il rafforzamento e l’obbligatorietà delle procedure di mobilità del personale; nonché la L. n. 214 del 22 dicembre 2011 di conversione del D. L. n. 201 del 6 dicembre 2011 (cd. riforma Monti) che interviene in materia pensionistica e di tutela del lavoratore. 

Per un valido approccio al diritto del lavoro pubblico il presente testo si configura, pertanto, come un utilissimo e prezioso strumento, completo, aggiornato e con un linguaggio chiaro e immediato, che permette di seguire un itinerario dei diversi profili giuridici e ordinamentali in una dimensione assolutamente snella e di immediata assimilazione.